sabato 29 ottobre 2016

Alterante scrittura alterata


- di Saso Bellantone
"La scrittura è come una figlia: la ami, la cresci e poi ti accorgi che non è più tua, che non sei neanche tu".

Nessun commento:

Posta un commento